Storia, natura e tradizioni

La storia della Cantina affonda le sue radici alla fine degli anni Cinquanta.
Il 29 dicembre del 1959, presso la sala Parrocchiale di Torricella, un gruppo di “sapienti contadini” fondò la Cantina Cooperativa della Riforma Fondiaria – Società a Responsabilità Limitata, intravedendo nella collaborazione e nell’associazionismo un valido contributo alla viticultura.
L’obiettivo della Cooperativa coincideva con la lavorazione delle uve dei soci, la vendita in comune dei vini prodotti nella cantina sociale, la distribuzione del ricavo e l’assistenza ai soci, senza alcuna finalità speculativa.
La fama della Cooperativa aumentò con il passare degli anni, fino a diventare un punto di riferimento per gli agricoltori di Torricella e a espandersi nel 1969 con la realizzazione di un oleificio sociale.


Il 1969 fu lo stesso anno in cui la Cooperativa, attraverso una delibera dell’assemblea dei soci, modificò la sua denominazione diventando la Cantina Cooperativa Madonna delle Grazie di Torricella – Soc. Coop. a.r.l.
Titolo che, in seguito alla nuova riforma del Diritto Societario, si è trasformato nel 2004 in Cantina Cooperativa Madonna delle Grazie di Torricella – Società Cooperativa Agricola – s.p.a.

Oggi la Cantina conta circa 600 soci che si occupano di 100.000 quintali di uva, realizzando in virtù della propria esperienza pluriennale un ottimo vino, primo fra tutti il Primitivo.
Il 2017 vede un’ulteriore crescita per la Cantina che ottiene il riconoscimento O.P. (Organizzazioni di Produttori).